Avv. Giovanna Pellegrini
  • Avv. Giovanna Pellegrini
  • Studio Legale B&P
  • 20 May 2021
Condividi su:
Le segnalazioni nei confronti dei cattivi pagatori: la Centrale Rischi ed il Crif

Le segnalazioni nei confronti dei cattivi pagatori: la Centrale Rischi ed il Crif

Nel caso in cui si resti indietro con il pagamento delle rate di un finanziamento o di un mutuo vi è il rischio di essere segnalati nei registri di due organismi frequentemente citati: la Centrale Rischi della Banca d’Italia ed il CRIF.
Benché si tratti di due organismi di natura diversa, poiché il CRIF è una società privata mentre la Centrale Rischi è un ente pubblico, essi svolgono la medesima funzione.

Per la precisione il CRIF e la CR si occupano di gestire dei registri in cui confluiscono informazioni fornite da tutti gli istituti di credito e riguardati non soltanto i c.d. “cattivi pagatori” ma tutti i rapporti di credito attivi siano essi prestiti personali, mutui, carte di credito o altro ancora. 

Tali informazioni vengono poi utilizzate dagli stessi istituti di credito per poter poi valutare il rischio di successive erogazioni di finanziamenti nei confronti dell’utenza.
Qualora si venga, poi, segnalati in uno di questi registri per dei ritardi nel saldo di un finanziamento (solitamente dopo il mancato pagamento di almeno due rate consecutive) per ottenere, successivamente, la cancellazione della segnalazione è necessario versare l’importo impagato alla banca che ha fatto la segnalazione in questione.

Articolo precedente